Come compilare il modello F24

      Nessun commento su Come compilare il modello F24

Cos’è, e come compilare il modello f24.

In questo articolo spiegheremo in maniera semplice e chiara cos’è, e come compilare  il modello f24 editabile.

Il primo passo da fare è quello di spiegare cos’è e a cosa serve il modello f24.

Il Modello F24 è un documento predisposto dall’Agenzia delle Entrate  utilizzato in Italia per il pagamento della grande maggioranza delle imposte, delle tasse e dei contributi.

Può essere usato sia dai titolari di partita iva che dal singolo privato anche non titolare di partita iva per pagare alcuni tributi tipo il canone rai o la registrazione di un contratto di locazione ecc.

Elenco dei tributi pagabili tramite il modello f24:

  • Imposte sui redditi e ritenute alla fonte;
  • Iva;
  • IMU;
  • TARES;
  • Imposte sostitutive delle imposte sui redditi e dell’Iva;
  • Irap;
  • Addizionale regionale o comunale all’Irpef;
  • Contributi e premi INPS, INAIL, ENPALS,INPDAI;
  • Diritti camerali;
  • Interessi in caso di pagamento rateale e quanto altro previsto.

Inoltre è utilizzato PER PAGARE TUTTE LE SOMME DOVUTE (COMPRESI INTERESSI E SANZIONI) IN CASO DI:

  • Liquidazione e controllo formale della dichiarazione;
  • Avviso di accertamento;
  • Atto di contestazione delle sanzioni o Avviso di irrogazione sanzioni;
  • Accertamento con adesione (concordato);
  • Conciliazione giudiziale;
  • Ravvedimento.

Il modello può essere ritirato presso gli uffici postali banche o altri enti abilitati, può essere scaricato da questo link, dal sito dell’agenzia delle entrate oppure può essere compilato direttamente online in maniera semplice ed intuitiva da qui: f24 editabile.

Da questo link grazie alla nostra interfaccia grafica, accessibile sia da pc descktop che da mobile si può editare online  il modello f24, salvarlo sul proprio pc,stamparlo ed eventualmente  inviarlo via email whatsapp ai destinatari.

Il modello f24 è diviso i 6 sezioni:

La prima dedicata ai dati fiscali del contribuente  gli altri 5 sono riservati alle varie tipologie d’imposte che si devono pagare.

Inoltre sono presenti altri campi uno nella parte iniziale Delega ed estremi del versamento che vedremo inseguito.

La sezione contribuente, è la sezione dove vanno inseriti i dati anagrafici e il domicilio fiscale,  intuitiva e ben formattata, si compila semplicemente, l’unica precisazione è per il campo codice identificativo che va compilato solamente se è inserito il codice fiscale del coobbligato.

Sezione erario, è la sezione riservata alle imposte dirette ,iva ,ritenute alla fonte ed altri tributi ed interessi, è cosi composta:

  1. Codice tributo: codice numerico del tributo.
  2. rateazione/regione/prov/mese rif:  rata che si paga (due cifre) e numero di rate prescelto (due cifre), esempio 0107  che significa la rata 1 di 7 oppure,N.B.: in caso di pagamento in unica soluzione indicare 0101/indicare il mese di riferimento, esempio 03 (Marzo)
  3. Anno di riferimento
  4. importo a debito versati
  5. importo a debito compensati
  6. codice ufficio
  7. codice atto:

Sezione Inps, è la zona riservata al pagamento dei contributi pensionistici, è composta

  1. codice sede:
  2. causale contributo
  3. matricola/codice filiale azienda
  4. periodo di riferimento ne formato mese/anno:
  5. importo a debito versati
  6. importo a debito compensati

Sezione Regioni,dedicata al pagamento dei tributi e delle imposte regionali in questa area troviamo:

  1. codice regione:
  2. codice tributo
  3. ratezione/mese rif
  4. anno di riferimento
  5. importo a debito versati
  6. importo a debito compensati

Sezione Imu,in questa parte del modello f24 editabile puoi pagare l’imu (imposta municipale sugli immobili)e gli altri tributi locali quali addizionali comunali ecc..

  1. codice ente/codice comune
  2. Ravv
  3. Immob var
  4. Acc
  5. Saldo
  6. Numero Immobili
  7. Codice tributo
  8. ratezione/mese rif
  9. anno di riferimento
  10. importo a debito versati
  11. importo a debito compensati
  12. detrazione
  13. identificativo operazione

Sezione Inail, riservata al versamento dei contributi assicurativi assistenziali inail

  1. codice sede
  2. codice ditta
  3. c.c
  4. numero di riferimento
  5. causale
  6. importo a debito versati
  7. importo a debito compensati

L’ultima parte del modello f24  estremi del versamento , è formattata per l’inserimento dei dati bancari – codice iban -per l’eventuale addebito sul conto corrente bancario o postale.

 

Lascia un commento