Servizio riscossione imposta bollo telematico AGGIORNAMENTO MODELLO F24

L’Agenzia delle Entrate ha modificato il modello di pagamento da utilizzare in caso di mancato addebito automatizzato delle somme oggetto di riversamento relative al servizio di riscossione dell’imposta di bollo in modalità telematica e,comunque, per le altre ipotesi di riversamenti relativi al servizio, come nel caso di pagamento delle penalità per smarrimento o furto
del materiale per la stampa.

La nuova delega di pagamento da utilizzare è il modello F24 Elide che sostituisce il modello F24 ordinario.
Il modello F24 Elide contiene unicamente la Sezione Erario, nella quale vanno compilati, come di
consueto, i dati riferibili ai diversi Codici Tributo, relativi ai borsellini telematici delle diverse tipologie di contrassegno oggetto di riversamento,
i dati riferibili all’importo a debito, le spese per rimborso forfetario
da riconoscere all’Agenzia delle Entrate (codice TABF), l’anno di rifermento e il “campo” “tipo”
che va valorizzato con il codice “R”.

Gli altri “campi” presenti (codice ufficio – codice atto – elementi identificativi) non devono
essere compilati.

Il modello va utilizzato unicamente in caso di mancato addebito automatizzato, per qualsiasi motivo non andato a buon fine (es.morosità, cambio coordinate di addebito, mancanza di fondi sul conto di riferimento per il servizio,
etc).

Sarà l’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate direttamente, in caso di necessità, a comunicare agli
interessati di provvedere al riversamento, comunicando altresì gli importi ed i relativi codici tributo da indicare.

Lascia un commento